Le responsabilità del RSPP esterno o consulente, nella valutazione del rischio. 

Come noto, il RSPP è perseguibile per legge, solo se non esegue una corretta valutazione del rischio, infatti il RSPP risponde insieme al DdL, qualora per il verificarsi di un infortunio questo sia riconducibile ad una situazione di pericolo che egli avrebbe avuto l’obbligo di conoscere e seganalare (Cassazione Penale Sez. IV del 27/01/2011 nr. 2814).

Puntosicuro.it presenta una serie di casi e principi per un RSPP che, alle prese con una corretta valutazione, deve seguire per non incorrere in sanzioni.

Credit: Puntosicuro.it