E’ con amaro dispiacere che apprendo questa notizia, pubblicata pochi minuti fa:

Terremoto a L’Aquila, rinviata a giudizio la commissione Grandi Rischi

e leggendo i nomi mi chiedo, saranno veramente degli assassini o sono delle semplici vittime?

Franco Barberi, presidente vicario della Commissione Grandi Rischi; Bernardo De Bernardinis, vice capo del settore tecnico del dipartimento di Protezione Civile; Enzo Boschi, presidente dell’Ingv; Giulio Selvaggi, direttore del Centro nazionale terremoti; Gian Michele Calvi, direttore di Eucentre e responsabile del progetto Case, e Mauro Dolce, direttore dell’Ufficio rischio sismico di Protezione civile

Immagine tratta da: http://www.nove.firenze.ittutti i padri dell’ingegneria sismica moderna, tutta gente che ha speso la propria vita per la ricerca, per la salvaguardia della vita umana, per ridurre al minimo le morti… tutta gente che insegna come evitare le morti, non come causarle… e secondo voi nonostante la loro esperienza, se avessero temuto il peggio, non sarebbero intervenuti?? Io non ci credo e non voglio crederci, perchè altrimenti sarebbero vani i miei anni di studio, quello di altri centinaia di miei colleghi e tutto il lavoro che loro stessi hanno fatto fino ad oggi. E poi diamo il beneficio del dubbio a ladri e truffatori, a politici ed escort, e a queste persone che cercano di salvare la gente diamo subito dell’assasino??

E poi arriva il santone o il veggente di turno e dice che Roma sarà distrutta da un terremoto l’11 maggio, o arriva il Gianpaolo Giuliani di turno che in base alla pesenza di radeon prevede la scossa e noi gli crediamo cecamente, fino anche a chiudere i negozi??

La natura, purtroppo, continua a dimostrarci quanto sia forte e imprevedibile. Ci dimostra come un paese come il Giappone, all’avanguardia e preparato, possa soccombere non per il sisma, ma per le sue conseguenze. Come un vulcano chiude aereoporti e blocca persone.

Come si dice: Prevenire è meglio che curare e nell’attesa che arrivi il vero santone, quello che ci dimostri praticamente e scientificamente come prevedere un terremoto, è meglio che queste persone rimangano in silenzio, perchè tanto non sono servite comunque a salvare vite umane!!!! Mentre la gente accusata oggi, non le avranno salvate ma possono dire di aver contribuito a salvarne diverse centinaia nei prossimi anni!!!